FILTRAZIONE

Uno dei principali problemi che si riscontra nelle abitazioni domestiche è l’intasamento dei rompigetto dei miscelatori, dei filtri di lavatrici e/o lavastoviglie. Essi sono il risultato della precipitazione di sostanze organiche ed inorganiche insolubili (sabbia, argilla, scaglie di ruggine,…). Sono dovuti alle caratteristiche originarie dell’acqua, dall’inquinamento atmosferico (nel caso di impianti a contatto con l’atmosfera) o dall’erosione di vecchie tubazioni.

I depositi si evitano mediante la filtrazione dell’acqua con un adeguato regime di pulizia o di spurgo dello sporco accumulatosi. La filtrazione consiste nel far passare l’acqua attraverso una superficie filtrante che ha lo scopo di trattenere tutte le sostanze solide contenute. Il mezzo filtrante può essere costituito da una cartuccia filtrante o da uno o più strati di materiale filtrante. 

Contenitore per cartucce ad uso domestico e tecnologico per la filtrazione di acque a pH neutro.

Contenitore per cartucce ad uso domestico e tecnologico per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri pulenti a scuotimento ad uso domestico e tecnologico per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri pulenti a scuotimento ad uso domestico e tecnologico per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri pulenti semi-automatico con spazzolatura della cartuccia filtrante, ad uso domestico e tecnologico, per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri pulenti semi-automatico con pulizia tangenziale della cartuccia filtrante, ad uso domestico e tecnologico, per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri pulenti semi-automatico con spazzolatura della cartuccia filtrante, ad uso domestico e tecnologico, per la filtrazione di acque a pH neutro.

Filtri multistrato automatici per la rimozione delle sostanze in sospensione come sabbia, limo, argilla, ecc…

Filtri deferizzatori automatici per la rimozione del ferro disciolto nell’acqua

Filtri a carbone attivo automatici per la rimozione di cloro, sostanze organiche, sapori ed odori sgradevoli.